Indietro

Le nuove misure sono benvenute, ma rimangono ancora insufficienti

Pro Infirmis vuole una migliore conciliazione tra vita attiva e presa a carico dei famigliari con handicap. Le tre misure proposte dal Consiglio Federale portano un cambiamento legislativo che giova ai famigliari curanti, ma secondo Pro Infirmis  sono ancora insufficienti. 

Il pre-progetto costituisce un miglioramento innanzitutto per i famigliari curanti che esercitano un’attività lucrativa, ma non per chi si occupa di persone con disabilità per anni a casa propria. Un riassunto della presa di posizione dettagliata di Pro Infirmis è stata inviata oggi ai media.

In Svizzera circa 1,9 milioni di persone sicurano quotidianamente di un bambino o di un adulto. 

Il comunicato di Pro Infirmis (tedesco)

 

 

Ritorno a inizio pagina